Il progetto

L'affluenza di migranti, che vede coinvolto in prima linea il nostro paese, rappresenta una sfida continua e nuova alla capacità di accoglienza non solo sociale, ma anche sanitaria.
Le popolazioni migranti, infatti, esprimono bisogni complessi che sono il risultato non solo dei vissuti socio-economici e sanitari dei paesi di origine, ma anche delle difficoltà di natura linguistica e di adattamento alla realtà dei paesi accoglienti.

La difficoltà di comunicazione, insieme alla difficoltà di interpretazione semeiologica, per le diverse morfologie espressive delle dermatosi legate all'appartenenza etnica, chiama in particolare i dermatologi ad una sfida culturale finalizzata all'acquisizione di competenze scientifiche specifiche.

Tali affezioni, infatti, coinvolgono sia le popolazioni migranti che quelle ospitanti, a seguito degli inevitabili scambi inter-umani legati non solo alle frequentazioni di natura sessuale, ma anche e soprattutto a interazioni della vita ordinaria.

Da ciò nasce l'idea del portale "Dermatovenereologia Etnica". Si tratta di un forum a cui sono invitati a partecipare tutti i medici specialisti in dermatologia. Ogni medico è invitato a inserire casi clinici di pazienti appartenenti alle diverse etnie per una successiva discussione con gli altri colleghi specialisti iscritti al forum. Per ogni caso clinico il medico è invitato ad inserire anamnesi, segni e sintomi, foto cliniche ed eventuali esami di laboratorio e istologici; nonchè terapia prescritta e relativo esito.

L‘obiettivo del forum è che dal confronto tra colleghi possano emergere spunti di riflessione e discussione relativi all'approccio clinico e terapeutico alle patologie dermatologiche delle diverse etnie. Infine a tutti i casi caricati nel portale potrà essere data una recensione dai vari colleghi iscritti al forum. A seguito di tali segnalazioni i casi più interessanti e meglio documentati verranno scelti per la realizzazione di un atlante di dermatovenereologia etnica come strumento culturale di consultazione a disposizione di tutti.